ENDAS

 

La filosofia del Judo.


JUDO e' un termine giapponese che si scompone in due ideogrammi .ju e do, di cui il primo significa cedevolezza , flessibilità' , non resistenza, e il secondo , invece cammino o via. Il judo e' dunque la via della cedevolezza, ed e' il cammino che conduce ad una vita piu' equilibrata utilizzando un metodo di preparazione fisica e preparazione mentale basato su una disciplina di combattimento a mani nude, atta a portare l'avversario ad arrendersi o a non nuocere in caso di aggressione. Il principio stesso di questo tipo di combattimento e' la non resistenza, cioe' cedere alla spinta dell'avversario , assecondandolo e vincendolo con il minimo sforzo. Ma nel judo non c'e' solo la parte sportiva, che e' quella che affiora durante la messa in pratica di questo sport , ma c’è dietro a tutto una preparazione mentale dell'allievo che e' alla base di questa disciplina.

E’ un po' come avere davanti un Iceberg , la parte superiore o superficiale, quella che tutti possono vedere ,non e' altro che una piccola parte rispetto all'intera struttura ,e sicuramente quella meno importante . La base , invece, cioè la parte più importante , e' quella che non si vede , che e' nascosta , ma e' necessaria che ci sia affinchè  l'intera opera esista. E la stessa cosa vale per il judo.

La parte "nascosta" e' quella spirituale, che a ciascun maestro sta piu' a cuore , perche' aiuta l'allievo a crescere come uomo, ad avere sicurezza e fermezza ,e che poi automaticamente riporterà nella vita e nelle azioni quotidiane,  ed e' questa la vera via del JUDO che ogni maestro cercherà di trasmettere ai suoi allievi.


firma

P1090843

 

Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza. Se continui nella navigazione accetti il loro utilizzo. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information